EcocolorDoppler

EcocolorDoppler

Title:

Description:

EcocolorDoppler

Con l’Ecocolordoppler agli arti inferiori, superiori e tronchi sovraortici è possibile monitorare il passaggio del sangue nei vasi sanguigni, (arterie, vene), così da studiarne la morfologia e la funzionalità.

L’esame si effettua con una sonda ad ultrasuoni che a contatto con la zona da analizzare, assicura la trasmissione acustica degli ultrasuoni.
Così è possibile individuare e visualizzare in tempo reale i vasi sanguigni dell’organismo e la presenza di
eventuali patologie.

L’Ecocolordoppler è un esame sicuro e non invasivo perché con l’uso degli ultrasuoni non c’è emissione di alcun tipo di radiazione ionizzante ed è molto utile nella prevenzione delle malattie vascolari come ictus, arteriopatie e insufficienza venosa degli arti inferiori.


L’esame è effettuabile tramite prenotazione al 328 2827071, anche in casi di urgenza e a domicilio.

 

Schiuma sclerosante Ecoguidata (Scleromousse)

 

Nella terapia delle varici degli arti inferiori, oltre alla consolidata chirurgia (specialmente nelle varianti miniinvasive) e al laser endovascolare, la scleroterapia eco guidata con schiuma rappresenta una valida alternativa

La scleroterapia (iniezione di farmaci ad azione sclerosante) è conosciuta e praticata da tempo con farmaci tradizionali, ma questi farmaci, preparati in forma schiumosa, possono essere usati con efficacia maggiore e più sicura

L’agente sclerosante iniettato in forma schiumosa ha il grande vantaggio di essere visualizzato ecograficamente, in modo da poter controllare la sua diffusione

Inoltre, la schiuma permette un maggior tempo di contatto tra il farmaco e la parete venosa, perché “sposta” il sangue contenuto nella vena da trattare, riducendo i fastidiosi coaguli conseguenti alla scleroterapia tradizionale

Si evidenzia inoltre un vasospasmo della parete venosa, molto utile nella riduzione dei volumi efficaci e quindi degli effetti collaterali.

La schiuma sclerosante risulta in sostanza più efficace della scleroterapia tradizionale liquida

 

Le principali indicazioni alla scleroterapia con schiuma ( SCLEROMOUSSE) sono le seguenti:

varici recidive, dopo safenectomia della Grande e Piccola safena, con   reflussi inguinali , specialmente nei casi di ‘cavernomi’, in cui la chirurgia risulta spesso rischiosa per rischio emorragico

varici safeniche, con qualche limitazione relativa al diametro e alla sede precisa dell’incontinenza. Risulta molto efficace quando la grande safena non supera 1.2 cm di diametro.

Ottima indicazione anche per la Piccola safena.

– varici con controindicazioni alla terapia chirurgica o per rifiuto della stessa da parte dei pazienti

varici reticolari e teleangectasie, valida, ma con superiorità non ancora dimostrata rispetto alla scleroterapia tradizionale liquida.

La tecnica avviene con una o più iniezioni sotto guida ecografica e non necessita di alcuna forma di anestesia o ricovero ed è ripetibile e poco costosa

Subito dopo l’iniezione al paziente viene chiesto di indossare una calza elastica, normalmente di seconda classe di compressione, che va mantenuta per 1 mese, per poi passare ad una calza contenitiva più leggera e viene invitato a riprendere immediatamente la deambulazione e le normali attività quotidiane e lavorative

Nel corso delle settimane successive la vena trattata va incontro dapprima a chiusura con processo infiammatorio limitato e poi alla trasformazione in un condotto rigido e chiuso (sclerosi), che nel tempo viene ‘riassorbito’ dall’organismo

A distanza di un mese il paziente va ricontrollato con un ecodoppler e, se necessario, l’Eco sclerosi va completata o ripetuta.

Nella maggior parte dei casi però una sola seduta è sufficiente

Controindicazioni sono simili a quelle della scleroterapia tradizionale (accertata allergia ai farmaci utilizzati, severa insufficienza epatica o renale, immobilità del paziente…) e con la scleroterapia tradizionale ne condivide rischi ed effetti collaterali (possibilità rare di trombosi o tromboembolie, flebiti, iniezioni accidentali in sedi diverse, allergie, pigmentazioni, infezioni, disturbi visivi transitori)

Altra controindicazione importante all’uso della schiuma è rappresentata da difetti cardiaci (PFO, Pervietà del Forame Ovale con shunt cardiaco destro-sinistro), che potrebbero far deviare parte del farmaco verso altre sedi non volute

I risultati a distanza non sono sovrapponibili alla chirurgia o al laser endovascolare, che rappresentano ancora il punto di riferimento fondamentale

Però l’Eco sclerosi è una tecnica talmente ben tollerata a cui spesso i pazienti accettano di sottoporsi nuovamente a distanza di tempo, se necessario

Category
Services

Copyright Studio Medico Pagella 2024



Copyright Studio Medico Pagella 2024